Fittizia intestazione beni, 6 arrestati

I Finanzieri del Gico del Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria di Caltanissetta e i carabinieri del nucleo investigativo di Enna, coordinati dalla Dda nissena, hanno eseguito 6 ordinanze di custodia (2 in carcere e 4 ai domiciliari) emesse dal Gip di Caltanissetta nei confronti di persone indagate, a vario titolo, per concorso esterno in associazione mafiosa ed intestazione fittizia di beni di proprietà di soggetti appartenenti a Cosa Nostra. L'operazione è stata denominata Nibelunghi. La custodia in carcere riguarda Gabriele Giacomo Stanzù, di Capizzi (ME), 57 anni, già detenuto, e il fratello Nicola Antonino 41 anni; Ai domiciliari sono Carlotta Mammanica Conti, di Enna, 42 anni, (moglie di Nicola Stanzù), Antonio Di Dio, di Nicosia (EN), 31 anni, Carlo D'Angelo, nato a Valguarnera Caropepe (EN), 54 anni, Nunzia Mammanica Conti, nata a Piazza Armerina (EN), 43 anni, sorella di Carlotta e moglie di D'Angelo. Le indagini sono state effettuate seguendo il flusso patrimoniale di Gabriele Stanzù.

ANSA

Altre notizie

Notizie più lette

  1. Campobello di Licata, stabilizzazione precari: buone speranze per 35 dipendenti
    Sicilia Reporter
  2. Canicattì, operazione periferie sicure: controlli a tappeto dei carabinieri
    Sicilia Reporter
  3. Canicattì, vogliono un terreno per ottenere il pagamento di cocaina: arrestati 2 canicattinesi
    Sicilia Reporter
  4. Canicattì, rapina a mano armata a benzinaio: ritrovata l'auto usata per la fuga
    Sicilia Reporter
  5. Prima edizione della Park Run Ravanusa, ecco i risultati
    Agrigento Notizie

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Campobello di Licata

FARMACIE DI TURNO

    Nel frattempo, in altre città d'Italia...

    */